Migliorare la vista durante il sonno

Postato in Ortocheratologia Notturna.

Ortocheratologia notturnaOrmai le lenti da portare durante il sonno possono compensare ipermetropia, astigmatismo, presbiopia, ma all’inizio sono nate per la miopia e nel tempo abbiamo potuto sperimentare il loro utilizzo con grande vantaggio in abbinamento alle tecniche per il miglioramento della vista.

A seconda dell’entità della miopia è consigliabile, quando si vuole imparare a vedere meglio, utilizzare una compensazione ottica che ci consenta di vedere, sì, ma un po’ sfuocato, in modo da sfruttare il defocus retinico come avviene nell’emmetropizzazione attiva, che è quel fenomeno che riflette la naturale capacità dell’occhio di cambiare il suo potere rifrattivo come conseguenza dell’adattamento a stimoli ambientali.

Per tornare a vedere bene liberi da occhiali e da lenti a contatto

Postato in Ortocheratologia Notturna.

L’ortocheratologia notturna prevede l’utilizzo di speciali lenti gaspermeabili da utilizzare durante il sonno grazie alle quali si ottiene un modellamento corneale preciso.

La cornea
La cornea, dolcemente rimodellata, acquista la funzione di lente che compensa la miopia,  l’astigmatismo, l’ipermetropia e la presbiopia.

Al risveglio, le lenti indossate durante il sonno vengono rimosse e per tutto il giorno la visione rimarrà buona senza l’uso di occhiali o di lenti a contatto.

Essendo una tecnica reversibile, e quindi non invasiva, per mantenere il risultato occorre indossare le speciali lenti ogni notte o, a seconda del caso, a notti alterne.